Fuori Fuoco

The Summer Show 2018 – 23 giugno – 22 luglio Madame Gerard MATA – Ex Manifattura Tabacchi – Modena Protagonista è Madame Gerard: un’identità collettiva creata attraverso l’unione di lettere dei nomi e/o cognomi degli studenti del secondo anno del…

Fuori Fuoco

Source

The Summer Show 2018 – 23 giugno – 22 luglio

Madame Gerard
MATA – Ex Manifattura Tabacchi – Modena

Protagonista è Madame Gerard: un’identità collettiva creata attraverso l’unione di lettere dei nomi e/o cognomi degli studenti del secondo anno del Master in un insieme che racchiude ogni singola individualità. Un “organismo multiplo che si propone come liberazione di un’identità indistinta, aperta, non indirizzata o normata”, come la definisce il critico e curatore Bernardo Follini nel testo scritto per il catalogo di mostra, sulla cui copertina campeggia un’immagine di “Madame” composta attraverso l’ibridazione grafica dei quindici ritratti degli artisti partecipanti. Attraverso le opere in mostra, tutte realizzate appositamente per la mostra, si può tentare un riconoscimento delle singole entità che compongono “Madame”.

Fuori Fuoco
Galleria Civica di Modena, Palazzo Santa Margherita – Modena

Ideata e curata dagli studenti del Corso Curatori ICON, attinge alle opere fotografiche e video di artisti italiani e internazionali provenienti dai patrimoni collezionistici gestiti da FONDAZIONE MODENA ARTI VISIVE e appartenenti alla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e al Comune di Modena/Galleria Civica. Fuori Fuoco fa riferimento a qualcosa di cui non è possibile distinguere chiaramente i contorni e appare dunque poco nitido, confuso e sfuggente. In particolare, il tema dell’incertezza è il filo conduttore della selezione di opere esposte, ma anche la chiave di lettura di un tempo in cui tutto cambia velocemente ed è impossibile conservare una precisa forma e un’identità definita.
La mostra, suddivisa nelle tre sezioni di Paesaggi, Identità e Relazioni, si snoda attraverso un articolato percorso visivo che solleva molti interrogativi sulla società in cui viviamo e sulle ragioni che muovono le nostre azioni verso un ideale consumistico che sacrifica non solo l’ambiente in cui viviamo ma anche il nostro panorama personale e relazionale. Tra i temi affrontati, la smaterializzazione dei paesaggi naturali a favore di una loro versione artificiale, la perdita dell’identità con l’avvento dell’Era digitale in cui l’uomo spesso non ha la possibilità di riconoscersi, l’incertezza delle relazioni personali che porta a una collettività distorta e disgregata.

/ 5.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *